Sorrento. Consorzio Icaro, il Tar annulla l’interdizione antimafia

TARCAMPANIAIl Tar Campania ha definitivamente annullato l’interdizione prefettizia antimafia nei confronti del consorzio di cooperative sociali Icaro.
La notizia è stata accolta con soddisfazione da Giuseppe Cuomo, sindaco di Sorrento, Comune nel quale gli operatori di Icaro prestano da tempo la loro opera nei servizi sociali di zona.
“L’indirizzo della mia amministrazione, all’insegna del garantismo e della trasparenza degli atti ha avuto ragione sui fatti – ha commentato Cuomo – Bene abbiamo fatto ad ignorare il parere della minoranza che a più riprese aveva invocato la sospensione dei rapporti con il consorzio Icaro. Una linea che avrebbe comportato danni sia di immagine che patrimoniali all’ente”.
La vicenda era scaturita da un’indagine relativa all’operato del consorzio in provincia di Caserta che aveva portato al mancato rilascio della certificazione antimafia –  obbligo per tutti i soggetti fornitori della pubblica amministrazione – da parte della Prefettura. Il prosieguo dell’inchiesta non aveva fatto emergere responsabilità.
Dello scorso ottobre la sospensione da parte del Tribunale amministrativo regionale del provvedimento prefettizio e, ora, l’annullamento.