A Sorrento, “Una notte per Caruso – Premio Caruso 2011”

scenografia-premio-caruso-2011Torna anche quest’anno “Una notte per Caruso – Premio Caruso 2011”. Sul palco di Marina Grande, a Sorrento, il prossimo 1 luglio un cast composto da cantanti e straordinari danzatori, renderanno omaggio al celebre tenore, prima icona del bel canto riconosciuta a livello mondiale, ma anche ai grandi parolieri, agli autori di testi e ai poeti della canzone italiana dall’Ottocento ad oggi. Il borgo marinaro si trasformerà in un set televisivo e lo splendido teatro sul mare, montato per l’occasione con uno spettacolare impianto multimediale a fare da sfondo, sarà lo scenario per uno spettacolo di grande emozione che il pubblico potrà guardare in prima serata su Raiuno l’8 luglio. Tanti gli artisti coinvolti da Francesco Renga a Ron, da Nathalie a Sal Da Vinci. Ci sarà anche il tenore di fama internazionale Gianluca Terranova che prossimamente interpreterà proprio Enrico Caruso in una nuova produzione di Raiuno incentrata sulla vita del grande artista napoletano. Protagoniste della serata saranno le parole nella musica, versi di canzoni rimaste nella storia: arie d’opera, melodie poetiche d’inizio secolo scorso, testi di autori contemporanei. Sarà un modo per celebrare la tradizione musicale italiana, dal melodramma alla canzone napoletana, di cui Caruso fu il primo interprete riconosciuto a livello mondiale. A Enrico Caruso è intitolato il premio assegnato ogni anno dalla città di Sorrento.  Il Premio Caruso 2011 sarà consegnato a un grande artista che ha contribuito a diffondere la cultura e l’arte italiana nel mondo.A Sonia Grey e Luca Ward è affidato il compito di illustrare e accompagnare lo spettatore in questo viaggio nella tradizione musicale italiana. La direzione musicale e gli arrangiamenti sono affidati al maestro Sandro Comini che guiderà la sua orchestra, affiancata per l’occasione dal Coro di Sorrento composto da cinquanta elementi. I quadri coreografici originali del programma sono ideati e realizzati  dal coreografo italo-africano Mvula Sungani e interpretati dall’elegante e rigorosa prima ballerina internazionale Emanuela Bianchini e dagli artisti della Compagnia Mvula Sungani, che il pubblico ha già avuto modo di apprezzare per aver danzato nei maggiori teatri europei, e per la sua partecipazione a molti programmi televisivi, tra cui il Concerto di Capodanno dalla Fenice di Venezia trasmesso in mondovisione. I costumi dei balletti e di tutti i momenti di spettacolo sono disegnati e realizzati da Giuseppe Tramontano, noto designer che ha firmato gli abiti di scena di numerose produzioni cinematografiche, teatrali e televisive.La manifestazione è promossa da Comune di Sorrento, Fondazione Sorrento, Regione Campania e da RaiUno. “Una notte per Caruso”, che sarà programmata anche su Rai International e Rai Usa, è un progetto di Vittoria Cappelli, per la regia di Roberto Croce. Il programma è firmato da Alessandro Buccini, Andrea Lo Vecchio, Domini Soso e Mvula Sungani, la scenografia da Marco Calzavara, i costumi da Giuseppe Tramontano. La direzione musicale è affidata a Sandro Comini, le coreografie a Mvula Sungani, la fotografia a Sandro Carotenuto.
Il Premio Caruso sarà trasmesso in prima serata, il 9 luglio, su Rai International anche in: Stati Uniti, Canada, Australia, Sud America, Asia, Africa e Oceania.

a cura della Redazione Ago Press