A Sorrento il tir della campagna “Sicurezza stradale, la scuola ti guida”

sicurezza-stradale-sorrentoUna folla di curiosi, in gran parte giovani e giovanissimi, ha accolto stamane l’arrivo in piazza Angelina Lauro, a Sorrento, del tir della Fondazione Ania.
In tantissimi hanno già testato le proprie capacità al volante grazie ai simulatori di guida presenti sul truck, appositamente allestito nell’ambito della campagna “Sicurezza stradale, la scuola ti guida” che ha toccato numerosi comuni del napoletano.
L’iniziativa, promossa dalla Fondazione Ania in collaborazione con Provicia di Napoli, Comune di Sorrento e Arma dei Carabinieri, prevede per domani, 26 aprile, incontri nelle scuole medie superiori della città costiera, tenuti da psicologi, esperti di guida sicura e carabinieri.
“Il progetto rientra nel protocollo di intesa stipulato tra il Comune di Sorrento e la Fondazione Ania, la onlus delle compagnie di assicurazione nata per contribuire a ridurre il numero e la gravità degli incidenti stradali – spiega il vice sindaco e assessore alla Mobilità, Giuseppe Stinga – L’obiettivo del tour nelle scuole è sensibilizzare neo patentati e giovani che devono sostenere gli esami per la patente, sui rischi connessi a comportamenti di guida scorretti e irresponsabili. Speriamo che questa campagna possa contribuire a contrastare l’incidentalità stradale giovanile e ridurre la mortalità sulle strade della nostra provincia”.
Il progetto nasce infatti dalla consapevolezza che l’incidentalità stradale sia un’emergenza che coinvolge tutte le strade del napoletano. Nel 2010 la provincia di Napoli era al quarto posto tra le province italiane per numero di morti a causa di incidenti stradali: 97 vittime mortali di cui 8, tra i 14 e i 17 anni, e 31 tra i 18 e 29 anni.

a cura del Servizio Ufficio Stampa Ago Press